Food and Beverage

Lenticchie in umido: la ricetta della tradizione semplice e genuina

Lenticchie in umido: la ricetta della tradizione semplice e genuina

Le lenticchie in umido sono un piatto genuino e semplice da preparare, il contorno ideale per accompagnare carni o secondi vegetariani nei mesi freddi. Le lenticchie in umido non possono poi mancare nelle festività natalizie: si preparano infatti con il cotechino o lo zampone per il cenone di Capodanno: secondo la tradizione, infatti, sono simbolo di prosperità per il nuovo anno. La leggenda racconta che nell’antichità la forma tondeggiante delle lenticchie ricordasse quella delle monete d’oro. Gli antichi romani, infatti, regalavano per tradizione la scarsella, un sacchetto di pelle che serviva a contenere le monete, pieno di lenticchie, con l’augurio che si potessere traformare in denaro nell’arco dell’anno. Ma ecco come prepararle in modo semplice per gustarle in tutta la loro genuina bontà.

Come preparare le lenticchie in umido.

Mettete le lenticchie a bagno in acqua fredda per alcune ore o tutta la notte.(1) Trascorso il tempo necessario, scolatele (2) e sciacquatele sotto acqua corrente. Preparate ora il trito di sedano, carota e cipolla e fate soffriggere in un tegame con l’olio.(3)

Unite poi le lenticchie,(4) fatele tostare a fiamma alta per alcuni minuti. Aggiungete poi il pomodoro, (5) potete utilizzare la passata o i pomodori pelati, dopo alcuni minuti, aggiungete l’alloro e il brodo: cominciate con due mestoli e aggiungetelo man mano che si asciuga. Fate cuocete per circa 40-50 minuti: le lenticchie dovranno essere morbide ma non dovranno sfaldarsi: aggiungete sale e pepe 5 minuti prima di ultimare la cottura. Servite ben calde o tiepide aggiungendo un altro giro d’olio e una foglia di alloro, se preferite. Le vostre lenticchie in umido sono pronte per essere gustate.(6)

Consigli.

Per la preparazione preferite le lenticchie secche, più ricche di nutrienti e senza conservanti. Per facilitarne la cottura aggiungete un cucchiaino di bicarbonato per ogni litro di acqua che utilizzerete per l’ammollo.

Per rendere ancora più saporite le lenticchie in umido fate soffriggere il trito di carota, sedano e cipolla e aggiungete poi 50 gr di pancetta dolce tagliata a dadini e fatela rosolare prima di aggiungere le lenticchie.

Se non avete tempo di preparare il brodo potete cuocere le lenticchie con l’acqua aggiungendo magari un dado vegetale per insaporire la pietanza.

Se volete donare un tocco speziato alle vostre lenticchie in umido potete sostituire il soffritto di verdure con 30 gr di zenzero, curcuma e succo di limone, da far rosolare in padella con l’olio prima di aggiungere le lenticchie.

Come conservare le lenticchie in umido.

Potete conservare le lenticchie in umido in frigo per 3 giorni all’interno di un contenitore ermetico. Prima di servirle riscaldatele in un pentolino o nel microonde aggiungendo un po’ di brodo per insaporirle e renderle più morbide.

Fonte: Lenticchie in umido: la ricetta della tradizione semplice e genuina

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi