Food and Beverage

Capesante in padella: la ricetta dell’antipasto di mare delizioso e raffinato

Capesante in padella: la ricetta dell’antipasto di mare delizioso e raffinato

Le capesante in padella sono un antipasto di mare veloce, raffinato e facile da preparare. Dopo aver aperto questi gustosi molluschi, basterà solo un quarto d’ora per realizzare questa pietanza semplice e deliziosa. Le capesante vengono pescate soprattutto nel periodo estivo ma potete trovarle tutto l’anno, anche surgelate, così da poterle cucinare ogni volta che desiderate. Per questa preparazione è necessario che la cottura in padella delle capesante sia perfetta: potrebbero infatti risultare molli, se troppo crude, oppure diventare gommose con una cottura eccessiva. L’ideale è riuscire ad ottenere una rosolatura dorata che sigillerà la superficie, mantenendo intatto il gusto. Scegliete capesante freschissime e di qualità e servitele appena pronte per gustarle al meglio.

Come pulire le capesante?

Prima della preparazione è necessario pulire bene le capesante. Estraete il mollusco dalla conchiglia: posizionate il coltello tra la fessura che unisce i gusci, fate una leggera pressione per far entrare il coltello nel guscio. Appena la conchiglia si sarà aperta di 1 cm fate un movimento deciso con il coltello per staccare la capasanta dalla parte alta del guscio, evitando di strappate la polpa del mollusco. Una volta aperta la conchiglia prelevate la capasante con un cucchiaino. Ripulitele poi dalle parti scure e dal corallo arancione e sciacquatele sotto acqua corrente, prima di utilizzarle per la vostra ricetta.

Come preparare le capesante in padella.

Aprite i gusci delle capesante, estraetele con l’aiuto di un coltellino, pulitele eliminando sia le parti scure che il corallo arancione (1) e sciacquatele sotto acqua corrente, meglio se fredda. Mettete l’olio in padella, fate riscaldare e inserite le capesante. Fatele cuocere 1 minuto e 1/2 per lato e aggiungete un po’ di sale su entrambe i lati. Versate il vino bianco e lasciatelo sfumare, unite ora il prezzemolo tritato. Una volta pronte potete servire le vostre capesante nei loro gusci, precedentemente lavati e puliti, per un effetto più scenografico,(2) oppure servirle accompagnate da una fresca insalata.(3) In ogni caso utilizzate il sughetto della cottura come condimento. Le vostre capesante in padella sono pronte per essere gustate.

Consigli.

Per capire se le capesante che state acquistando sono fresche controllate il colore della polpa, che deve essere bianchissimo, mentre il corallo dovrà risultare di un arancio intenso.

Disponete le capesante in una padella antiaderente capiente, in modo che non stiano attaccate l’una all’altra.

Al posto dell’olio potete utilizzare anche 80 gr di burro e, se preferite, sostituite il vino bianco con una spruzzata di limone a fine cottura.

Se amate questi molluschi  potete preparare anche le capesante gratinate, un antipasto a base di pesce ideale per il pranzo di Natale ma che potete realizzare in qualunque occasione.

Fonte: Capesante in padella: la ricetta dell’antipasto di mare delizioso e raffinato

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi