Miscellanea

Musica: come scegliere la giusta chitarra elettrica

Uno degli hobby più diffusi e interessanti è sicuramente la musica, che riesce a regalare grandi emozioni e risulta essere un’ottima valvola di sfogo dalle fatiche delle vita quotidiana.

Chi sceglie di avvicinarsi alla musica può scegliere tra diversi strumenti come: pianoforte, flauto, batteria, chitarra elettrica e negli ultimi tempi molti si sono avvicinati alla  musica elettronica spinti dalle grandi serate dei dj Roma.

Quello che però rimane lo strumento musicale che va per la maggiore è la chitarra elettrica, che ha fatto la storia della musica e può avere diversi tipologie d’uso per questo è molto importante scegliere più attinente a quello che vogliamo suonare.

La prima cosa da sapere quando si sceglie la chitarra elettrica è quella per quel che riguarda il corpo sono divise in due sottogruppi: solid body e semi hallow body.

La solid body è il tipo di chitarra che va per la maggiore e presenta una struttura con un corpo in legno e sono più piccole e maneggevoli rispetto alle altre chitarre.

Tra i più importanti modelli di solid body abbiamo:

  • Fender Stratocaster

  • Gibson SG

  • PRS Se Custom  24

  • Gibson Les Paul

Un’ altra tipologia di chitarra molto usata è la semi hallow, che rispetto alla precedente risulta essere un modello più elegante grazie ad un pregevole lavoro di alta liuteria e present una cassa armonica che aumenta il volume del suono grazie al movimento che viene fatto sulla corda.

Nelle chitarre semi hallow la cassa è definita semi vuota, visto che ospita un blocco di legno il cui principale scopo è  quello di ospitare la parte elettrica e il ponte.

Le chitarre semi hallow che vanno per la maggiore sono:

  • Gibson ES-335

  • ESP PC-1V Paramount

  • Rickenbacker 360

 

Il modello di chitarra semi hallow presentano una variante le hollow body , che hanno una casa unica  che permette di avere un’acustica maggiore.

 

Un altro punto da tenere in conto per scegliere una chitarra elettrica è il pick-up, che si può dividere in due grandi categorie: i single coil e gli humbucker.

I primi sono più rumorosi e sono adatti per una timbrica brillante, che viene definita da un maggior impatto sugli acuti, mentre per quel che riguarda gli humbucker  hanno un suono più basso grazie soprattutto alla presenza di valvole che vengono pre amplificate.

Quando si parla di pick up è molto importante tenere a mente che la timbrica è condizionata anche dalla parte della chitarra dove viene installato il pick up.

Nello specifico il pick up non influenza il tipo di musica da suonare e per tutti quelli che sono alle prime armi è consigliabile sperimentare varie tipologie di suono per comprendere la miglior tonalità che può uscire dalle vostre mani da musicisti.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi